Che il mac non prenda virus è più un ricordo del passato che lo stato attuale. È capitato a tutti di installare una versione di Adobe Flash Player per poi ritrovarsi il Mac pieno di pubblicità: schermata principale del browser cambiata, un nuovo motore di ricerca mai visto prima e, specialmente sui Mac più datati, un generale rallentamento delle prestazioni da quando abbiamo installato Flash. Il problema non è Adobe Flash Player in se, ma la versione che abbiamo scaricato che, probabilmente, di Flash Player ha solo il nome.

In questo caso, fortunatamente si tratta di un noiosissimo Adware, come RarGenie o Genieo. Questi adware vengono spesso installati automaticamente con applicazioni gratuite o di prova, oltre che con la maggioranza dei download pirata.

La pagina principale di Amazon dopo l’infezione di un Adware (immagine tratta da malwaretips.com)

Sfortunatamente non sempre si tratta di adware, talvolta potrebbe essere un ransomware: quei virus che crittano i dati sul disco rigido rendendoli inaccessibili se non dietro pagamento di una somma che, in genere, si aggira sui 500 €. Ma quali garanzie abbiamo che dopo aver pagato saremo in grado di riavere indietro i nostri dati? nessuna.

Ecco che quindi il modo migliore per proteggerci, oltre al backup, è utilizzare un antivirus.

Molto spesso, in casa abbiamo più di un computer e quasi certamente almeno uno di questi avrà installato Windows (sistema principale, dual boot, macchina virtuale ecc). In questi casi il rischio che il Mac diventi una specie di portatore sano, che senza volerlo infetta la macchina con Windows è quasi certo. In questi casi il costo annuale per le licenze dell’antivirus può salire notevolmente.

 

Con Sophos Home la faccenda cambia leggermente: la versione premium include fino a 10 dispositivi ed è gestibile unicamente da cloud. Volendo un’unica sottoscrizione permetterebbe di proteggere non solo i computer che abbiamo in casa, ma anche quelli dei nonni o altri famigliari. La gestione cloud semplifica ulteriormente il tutto, permettendo, oltre alla configurazione, anche l’esecuzione di scansioni antivirus in remoto.

Oltre alla protezione da virus, sophos home offre portezione da ransomware, app potenzialmente indesiderate, trojan e altre minaccie; controlli parentali (blocco dei siti web per categoria), scansione dei siti web e blocco degli stessi in caso di malware.
Oltre alla scansione programmata, Sophos Home scansiona in tempo reale, rilevando e bloccando le minacce prima che diventino tali.

 

Menù di gestione di Sophos Home Premium su mac

Per i dispositivi con Windows, Sophos Home protegge inoltre dagli exploit noti, avvisa ogni qual volta viene inserita un nuovo dispositivo chiedendo conferma all’utente se autorizzarlo o bloccarlo, rimozione avanzata delle miancce (usando il noto HitmanPro, ora di proprietà di sophos), e intelligenza artificiale per bloccare attacchi di tipo zeroday.

Il costo di Sophos Home premium è di 40€ per un anno e 72€ per 2 anni (10% di sconto). Fino al 29 gennaio è possibile acquistare Home Premium a 28€ per un anno e 50,40€ per 2 anni (10 dispositivi a meno di 7 centesimi al giorno).

 

Pagina principale di un dispositivo protetto con Sophos Home. In basso si vede la cronologia delle attività con un sito di spam bloccato (in questo caso si trattava di una pagina di test delle impostazioni)

 

Advertise