Gli analisti di Bank of America credono vivamente che il brevetto depositato da Apple tempo fa riguardante un iPhone pieghevole potrebbe diventare realtà nel 2020.
“Apple sta lavorando con alcune aziende manifatturiere a un cellulare pieghevole che sarà lanciato nel 2020,” si legge nell’articolo. 

L’analista Wamsi Mohan avrebbe informato i propri clienti lo scorso venerdì che gli iPhone del 2018 saranno sicuramente con lo stesso design di iPhone X e con display OLED, nessun cambiamento quindi al form factor.

Il report proveniente da The Bell (testata Coreana) e pubblicato lo scorso Ottobre 2017 fu il primo a parlare di iPhone pieghevole e che sarebbe potuto arrivare nel 2020. Stando alla testata Coreana, LG avrebbe creato una task force per lo sviluppo di display OLED pieghevoli che sarebbero stati equipaggiati sui futuri iPhone (un primo esempio sarebbe iPhone X con il suo display flessibile, ma non pieghevole).
Il fratello minore di LG, LG Innotek avrebbe già un team che starebbe lavorando allo sviluppo di schede madri flessibili che dovrebbero essere equipaggiate su iPhone.

Fino a ora un iPhone pieghevole è un sogno irraggiungibile e non so se effettivamente risulta necessario.
Al Mobile World Congress sono apparsi i primi concept di cellulari solo schermo, senza scheda madre e sottili pochi millimetri. In realtà senza scheda madre è relativa come cosa, perchè essendo un concept la scheda madre era stata inserita nel dock ovvero il piedistallo che mostrava il telefono in funzione.

Al momento come dicevo prima, non è chiaro quali possano essere i benefici di un cellulare pieghevole sia per quanto riguarda all’esperienza utente sia per la portabilità.

Il gigante Sud Coreano aveva pubblicamente promesso di lanciare uno smartphone pieghevole nel 2017 ma non sarebbe riuscita a mantenere la promessa. Adesso Samsung afferma che un cellulare pieghevole è in cantiere ma non c’è alcuna data certa.

Voi sentite veramente la necessità di un iPhone pieghevole? Fatecelo sapere tramite i commenti.

Advertise