Fornendo alcune anticipazioni sul futuro della tecnologia degli smartphone, il presidente di Qualcomm Cristiano Amon ha dichiarato che entro la fine del 2019, tutti i produttori di dispositivi Android avranno almeno un dispositivo di punta in grado di accedere alle veloci reti 5G. Brutta notizia per Apple viste le recenti voci in cui sembra che l‘iPhone non debba fare il salto al 5G fino al 2020Poiché Qualcomm è l’unico fornitore di chipset in banda base per i principali produttori Android, la dichiarazione di Amon è meno una previsione che una promessa.

“Entro la fine del 2019 vedremo un dispositivo di punta con 5G con sistema operativo Android, ogni venditore Android sta lavorando su 5G in queto momento.” 

ha detto Amon a CNET in un’intervista alla Snapdragon Technology di Qualcomm Summit alle Hawaii. Date e dettagli di rilasci specifici non sono stati menzionati, ma una slide presentata durante il keynote di Amon ha elencato una serie di importanti aziende che stanno collaborando con Qualcomm all’iniziativa per il lancio del 5G. Tra le aziende troviamo Asus, Fujitsu, Google, HMD, HTC, InSeeGo, LG, Motorola, Netgomm, NetComm Wireless, OnePlus, Oppo, Samsung, Sharp, Sierra Wireless, Sony, Telit, Vivo, WingTech, WNC, Mi e ZTE.

italiamac iphone 5g l 620x413 Gli smartphone con Android adotteranno il 5G entro la fine del 2019, afferma Qualcomm

Apple, e qualsiasi voce su iPhone, è stata assente durante l’evento. Il gigante tecnologico di Cupertino è coinvolto in una battaglia legale con il suo ex fornitore e da allora si è rivolto a Intel per soddisfare le proprie esigenze per i modem cellulari.

Recentemente sono state pubblicati rumors che pronosticano un debutto di un iPhone capace di sfruttare il 5G soltanto nel 2020 . Ciò pone la timeline di Apple con un ritardo di un anno rispetto ai fornitori di Android che intendono integrare la tecnologia all’inizio del 2019.

Detto questo, Apple è in genere storicamente lenta ad adottare gli standard cellulari più veloci. Il primo iPhone, ad esempio, è stato lanciato senza supporto per lo standard 3G all’avanguardia, mentre l’integrazione 4G LTE è arrivata molto più tardi rispetto ai concorrenti. Anche iPhone 5 ha ricevuto il supporto nel 2012.

Per quanto riguarda gli operatori come Verizon, AT & T e Sprint sono nelle prime fasi della semina delle rispettive reti con stazioni base compatibili e non è prevista una disponibilità diffusa almeno fino al 2020. Amon all’evento di martedì ha evidenziato i partner operativi 5G di Qualcomm, che comprendono i tre principali operatori statunitensi ed altri internazionali come China Mobile.

Tuttavia, la strada per il 5G sarà ovviamente molto lenta.

Advertise