16 GB RAM su MacBook Pro e 32 GB su iMac: oggi è possibile.

ddr3 16 GB RAM su MacBook Pro e 32 GB su iMac: oggi è possibile.

Il nostro sponsor BuyDifferent ci fa sapere che alcuni tra gli ultimi modelli di MacBook Pro e Mac mini, supportano fino a 16 GB di RAM e alcuni iMac di nuova generazione arrivano anche all’incredibile quantità di 32 GB. Questo è possibile grazie all’introduzione, da parte di primari produttori mondiali, dei moduli da 8 GigaByte, con i quali è possibile stabilire un nuovo record di memoria RAM sui nostri Mac.

Il test
Abbiamo testato personalmente questa soluzione sia su MacBook Pro che su iMac e i risultati sono stati strabilianti, specialmente quando si tratta di fare uso intensivo di programmi di video editing, grafica o emulazione Windows: senza considerare che siamo riusciti ad aprire duecentodiciotto applicazioni contemporanemante.

I nuovi prezzi
C’era già la presenza del kit 16 GB su BuyDifferent, la novità è il notevole taglio ai prezzi.

• Kit 16 GB (2×8 GB) Soddr3 1333 per MacBook Pro 2011 a soli 299,90 € (o 249,90 € con la rottamazione di un kit 8 GB)

• Kit 16 GB (2×8 GB) Soddr3 1333 per iMac a soli 299,90 € (o 249,90 € con la rottamazione di un kit 8 GB)

• Kit 16 GB (2×8 GB) Soddr3 1333 per Mac mini a soli 299,90 € (o 249,90 € con la rottamazione di un kit 8 GB)

• Kit 32 GB (4×8 GB) Soddr3 1333 per iMac a soli 599,70 € (o 499,70 € con la rottamazione di un kit 16 GB)

Per ottenere il successivo rimborso di 50 € o 100 € con la rottamazione segui questa procedura.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Redazione

Italiamac is one of Italy’s leading Mac communites, officialy recognised by Apple as an Apple User Group. Established in 1996, it has flourished into the biggest Apple-related news site in Italy. With the forum having produced over 5 million posts from nearly 100,000 members, there aren’t many places better than Italiamac to discuss and promote your Apple-related business, services, and opinions in Italy
x

Check Also

Apple ha già patchato la vulnerabilità Wi-Fi su macOS, iOS, watchOS e tvOS nei prossimi aggiornamenti

Come un fulmine a ciel sereno ci è stato detto che la cifratura WPA2 che utilizziamo ogni giorni sui nostri modem e quindi sulle nostre reti Wi-Fi non è più sicura e che è vulnerabile ad attacchi hacker che metterebbero a repentaglio tutto quello che digitiamo sul web. Apple però ci rassicura affermando di aver risolto gli exploit di iOS, tvOS, watchOS e macOS con l’ultima beta disponibile agli sviluppatori e che sarà rilasciata al pubblico molto presto. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al ...