Dopo le critiche pubbliche di Taylor Swift, rivolte alle decisioni di Apple, di non pagare gli artisti durante il periodo gratuito di Apple Music, Eddy Cue ha pubblicato su Twitter, tramite un tweet indirizzato proprio a Swift, un cambio di contratto.
Hanno assicurato a Swift che i produttori di musica adesso saranno pagati per ogni canzone ascoltata tramite il servizio Apple Music, inclusi coloro che faranno parte del periodo gratuito di prova.

 

Swift ha citato proprio la policy originale in quanto il suo più recente album, 1989, non ha trovato posto tra la sua discografia su Apple Music. Ha inoltre affermato che le regole erano dannose da entrambe le parti, sia per gli artisti importanti ma specialmente per i musicisti Indie che non possono contare su guadagni presi dai tour mondiali.
Per questo, pare proprio che lo scontro/incontro tra Swift ed Apple non abbia portato una rottura da entrambe le parti ma ha portato dei benefici a tutti gli artisti e produttori.
Apple rilascerà al pubblico Apple Music con iOS 8.4, con l’uscita fissata il 30 Giugno.

Advertise