Surface Studio e Surface Book di Microsoft saranno dei validi concorrenti di Apple?

Pare che ormai Microsoft sia decisa a vincere una nuova guerra tra computer contrapponendo i suoi nuovi PC Windows ai Mac. Grazie agli ultimi modelli “high-end”, Surface Book e Surface Studio, Microsoft è riuscita già a rubare una fetta di mercato ad Apple lo scorso trimestre.

Per anni i computer Windows sono stati un alternativa più economica ai Mac nonostante alcuni produttori di PC si siano focalizzati sull’aspetto estetico adottando l’alluminio ed abbandonando la plastica e migliorando alcune caratteristiche hardware. Oggi invece, con il Surface Pro ed il Surface Book di Microsoft, due dispositivi dalle funzionalità, design e prezzi sopra la media, è possibile acquistare una valida alternativa ai MacBook o MacBook Pro di Apple che in alcuni casi risulterebbero anche più potenti.
Ma la potenza non è tutto, alcuni modelli dispongono anche di display Touch Screen e la possibilità di utilizzarli anche come tablet.

Lo scorso anno sono stati presentati i modelli di Surface Studio, computer in stile iMac, buon design e caratteristiche da urlo. Ma le caratteristiche da urlo vanno pagate e anche profumatamente con prezzi che partono da $2,999 ma stando a quanto affermato da Microsoft la richiesta è forte grazie al design che permette di piegare lo schermo ed utilizzarlo con le proprie dita o tramite uno stilo.

L’azienda afferma inoltre che le macchine in questione stanno rubando una porzione di mercato ad Apple.

Stando ai dati condivisi, le licenze business sarebbero aumentate del 5% lo scorso trimestre ed i consumatori non professionisti aumentati del 5% battendo il declino dell’industria dei PC che era tenuta in testa da Apple.

A far aumentare queste statistiche è stata anche la delusione da parte degli utenti Mac dopo la presentazione dei recenti MacBook e la mancata presenza di innovazione effettiva.
La mancanza delle porte USB e dello slot per le SD a favore delle USB-C ha fatto storcere il naso a qualcuno e non solo, l’impossibilità di avere fino a 32 GB di RAM è stata un duro colpo per alcuni professionisti.

Siamo curiosi di vedere i progressi di questa battaglia tra giganti, Microsoft-Apple, nel mercato dei computer di fascia alta dedicati ai professionisti. Riuscirà Apple a tenersi buoni i suoi utenti?







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Pietro Messineo

Studente in Informatica presso l'Università di Palermo è sempre stato, fin da piccolo, appassionato al mondo tecnologico e soprattutto alla programmazione. Amante dei prodotti Apple, li conosce da cima a fondo, partendo dal software per finire all'hardware.
x

Check Also

Diminuiscono le vendite dei PC ma i Mac rimangono in testa

Pare proprio che le spedizioni globali dei PC siano in diminuzione e gli analisti di Gartner hanno notato che le spedizioni sono quasi paragonabili ai dati del 2007. Nonostante i produttori di PC stiano notando un crollo nelle vendite, i Mac e MacBook di Apple sono in linea con i dati registrati nello stesso trimestre dello scorso anno. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati

Loading...