OS X, avvistato il ransomware simile ai cryptolocker per Win

Il malware crittografico prende di mira anche i sistemi di Apple: Difficile ma non impossibile essere colpiti. Le contromisure sono già state messe in atto. Ecco cosa ne pensa Punto Informatico.

 

Dopo i server Linux e i PC Windows presenti in ogni ambito lavorativo e non, il ransomware è stato ora avvistato anche su OS X: identificato dai ricercatori di Palo Alto Networks come “KeRanger”, il nuovo malware crittografico segna una “prima volta” per gli utenti dei sistemi Apple e indica la necessità di correre ai ripari con ripristino di backup, revoca di certificati e tutto quanto.

KeRanger è arrivato su OS X a cavallo di Transmission, applicazione con funzionalità da client BitTorrent che è stata recentemente aggiornata dopo anni di inattività da parte degli sviluppatori: tre giorni dopo aver scaricato il software e quindi anche il malware, gli utenti si sono trovati davanti all’hard disk criptato (su 300 diverse estensioni di documenti e file) e alla richiesta di pagamento di 1 Bitcoin (400 dollari) per la decodifica.

 

KeRanger rappresenta il primo esemplare di ransomware per OS X pienamente funzionante, dicono i ricercatori di Palo Alto, visto che nel caso precedente (FileCoder) si trattava di un progetto incompiuto che non ha mai conosciuto ampia distribuzione “in the wild”.

Non che con KeRanger il rischio sia così esteso, beninteso: l’infezione sembra sia stata distribuita solo tramite Transmission, e gli sviluppatori hanno già provveduto ad aggiornare la versione compromessa con una release “pulita”.

Si è mossa anche Apple, revocando il certificato crittografico del software e inibendo la sua esecuzione su OS X. La minaccia di KeRanger non è particolarmente grave ma gli utenti colpiti hanno solo due scelte, le solite quando si parla di ransomware: pagare i cyber-criminali e sperare nella decodifica dei file o formattare l’hard disk con la sostituzione dei dati compromessi tramite backup.

 

 

ccpi OS X, avvistato il ransomware simile ai cryptolocker per Win
Questo articolo viene pubblicato in licenza Creative Commons, potete consultare l’originale di Punto Informatico in questa pagina.

 







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Redazione

Italiamac is one of Italy’s leading Mac communites, officialy recognised by Apple as an Apple User Group. Established in 1996, it has flourished into the biggest Apple-related news site in Italy. With the forum having produced over 5 million posts from nearly 100,000 members, there aren’t many places better than Italiamac to discuss and promote your Apple-related business, services, and opinions in Italy
  • bravodillo

    E poi Cook, Federighi e Cue ci raccontano la favoletta che i prodotti Apple sono i più sicuri del mondo. Ridicolo.

x

Check Also

Rivestimento anti-riflesso danneggiato? Apple lo ripara gratuitamente su MacBook Pro 2013-15

Apple ha esteso la garanzia sul rivestimento anti-riflesso dei modelli di MacBook Pro con display Retina acquistati tra il 2013 e il 2015. Pare che l’azienda di Cupertino abbia informato i centri riparazione che i MacBook Pro acquistati da quattro anni fa a questa parte potrebbero essere difettosi e che a tal proposito offriranno il ripristino del rivestimento anti-riflesso gratuitamente.  Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati

Loading...