Google ha pagato $1 miliardo per essere il motore di ricerca di default su iOS

Google ha pagato $1 miliardo nel 2014 per essere impostato come motore di ricerca su iOS, riporta Bloomberg. L’impressionante numero proviene direttamente da una trascrizione di un procedimento giudiziario da parte di Oracle nei confronti di Google, a causa di questioni di copyright, che ha dichiarato che il gigante delle ricerche ha chiuso un’accordo con Apple che gli conferisce una percentuale dei ricavi generati dalle ricerche effettuate tramite iPhone ed iPad.

 

La somma che Google ha pagato ad Apple per rimanere il motore di ricerca di default su iOS, è stata da molto tempo chiacchierata ma la compagna non ha mai pubblicato nulla in merito. Infatti, quando i termini del contratto sono saltati fuori nel recente procedimento giudiziario, gli avvocati di Apple e Google ha richiesto di sigillare e oscurare le trascrizione, citando alcuni potenziali danni che avrebbero potuto ricevere le rispettive società da queste trascrizioni.

Annette Hurst, l’avvocato di Oracle che ha riferito i dettagli dell’accordo Google-Apple, ha detto che un testimone di Google ha affermato esattamente queste parole “ad un certo punto la quota di fatturato è stata del 34%“. Non è chiaro nelle trascrizione se la percentuale ammonta alle entrate ricevuto da Google o pagate ad Apple.

Un avvocato di Google ha cercato di contestare la divulgazioni di queste informazioni. “Tale percentuale appena detta, dovrebbe essere nascosta,” ha riferito l’avvocato Robert Van Nest, stando alle trascrizioni. “Stiamo parlando di ipotesi qui. Non sono dei numeri pubblici.

Le specifiche finanziarie di degli accordi di Google con Apple sono dati estremamente sensibili,” ha riferito Google il 20 Gennaio. “Sia Apple che Google hanno trattato queste informazioni come estremamente confidenziali.”

È interessante notare che, nonostante il giudice abbia negato la richiesta di archiviazione o oscuramente delle informazioni, Bloomberg ha notato che le trascrizioni sono misteriosamente scomparse dai fascicoli giudiziari elettronici intorno alle 15:00 di giovedì pomeriggio.

 

Oracle ha intrapreso la battaglia legale con Google nel 2010, quando l’azienda di Mountain View ha utilizzato il loro linguaggio di programmazione (Java) per sviluppare Android, senza effettivamente pagarli. Oracle spera di vincere e chiedere oltre $1 miliardo di danni.

Immagini tratte da iDownloadBlog







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Pietro Messineo

Studente in Informatica presso l'Università di Palermo è sempre stato, fin da piccolo, appassionato al mondo tecnologico e soprattutto alla programmazione. Amante dei prodotti Apple, li conosce da cima a fondo, partendo dal software per finire all'hardware.
x

Check Also

Il 92% degli utenti iPhone è soddisfatto e non lo cambierebbe

Apple ha avuto la conferma che gli utenti iPhone sono pienamente soddisfatti del proprio smartphone e della loro esperienza utente avuta con esso. Gli utenti americani hanno dichiarato che se dovessero acquistare un nuovo smartphone sarebbe “abbastanza o estremamente probabile” che la scelta ricada nuovamente sul melafonino, come riportato da MacRumors. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati