Portare indietro la data al 1970 bloccherebbe permanentemente il vostro dispositivo iOS

È notizia di qualche ora fa quella apparsa su Reddit, la quale farebbe notare un bug di iOS che renderebbe i dispositivi inutilizzabili semplicemente portando indietro la data degli stessi al 1 Gennaio 1970. Sconsigliamo vivamente di provare sui vostri dispositivi questo glitch.

Per cambiare la data ed ora del vostro dispositivo sarà necessario recarsi in: Impostazioni –> Generali –> Data e Ora e disabilitare “Automatiche”. Fatto questo, scorrete il menu in basso fino a quanto potete. Tornate indietro e ritornate nel menù Generali e ritornate in Data e Ora e scorrete nuovamente. Dovrete effettuare questa procedura tante volte fino ad arrivare al 1970.

Dopo aver fatto ciò, impostate la data al 1 Gennaio, 1970 e riavviate il vostro iPhone. In fase di accensione vi accorgerete che il vostro iPhone non si avvierà più, insomma è entrato in “Boot Loop”. Potete provare a metterlo in DFU ed anche a ripristinarlo tramite iTunes, nessuna di queste opzioni funzionano, rimarrà bloccato li.

Questo Bug affligge tutti i dispositivi iOS?

In realtà questo bug affligge solamente i dispositivi a 64-bit, con iOS 8 e superiori, inclusi, iPhone, iPad ed iPod Touch. Ma quali sono i dispositivo con processore a 64 bit? Sostanzialmente sono i processori A7,A8,A8X,A9 ed A9X (iPhone 5s o superiori per intenderci). Se utilizzate invece un dispositivi a 32 bit, sarete felici di sapere che questo bug non è presente.

 

Com’è possibile ovviare al problema del “Boot Loop”?

Su internet le soluzioni sono varie ed ogni ora appaiono sempre più soluzioni disparate. Partiamo dal primo consiglio utile di un utente su Reddit, il quale dopo 5 ore di inutilizzo del dispositivo si è accorto che si è avviato nuovamente. Un’altro è riuscito a risolvere il problema uscendo dal vano la propria SIM e re-inserendola. Altri addirittura hanno aspettato che il proprio dispositivo si scaricasse completamente e dopo un paio di minuti lo hanno rimesso in carica e si è avviato normalmente. Ancora, qualcuno ha smontato e rimontato la propria batteria, in modo da azzerare PRAM ed altri tipi di memoria volatile e pare che il problema si sia risolto.

Questa non è la prima volta che assistiamo a questi fastidiosi bug di iOS o addirittura crash. L’anno scorso abbiamo assistito al “messaggio della morte” il quale causava la chiusura dell’app messaggi o il riavvio del dispositivo, a volte anche continuo.

Non consigliamo a nessuno di provare a portare indietro la propria “Data e Ora” in quanto non c’è una vera e propria soluzione ufficiale per risolvere il problema.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Pietro Messineo

Studente in Informatica presso l'Università di Palermo è sempre stato, fin da piccolo, appassionato al mondo tecnologico e soprattutto alla programmazione. Amante dei prodotti Apple, li conosce da cima a fondo, partendo dal software per finire all'hardware.
  • Gianluca

    caro Pietro, ti leggo sempre con piacere, ma “uscendo dal vano” da un giornalista non la si può proprio sentire… per il resto buon lavoro.

    • adriano84

      Troppo “esci le minne” e questi sono i risultati

  • adriano84

    uscendo dal vano??? Ragazzi ma Cristo, parlare italiano!!!!?

x

Check Also

iOS 11.2 introduce la ricarica wireless veloce a 7.5W

Pare sia bastato un aggiornamento software, iOS 11.2 beta 3, per includere la possibilità di caricare velocemente il nuovo trio di iPhone, per l’appunto iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus. Pare infatti che, nonostante utilizzando un caricabatterie wireless da 10W iOS 11.1.1 limiti la ricarica dei suddetti modelli a 5W e come risultato si ha una snervante lentezza Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati

Loading...