Un anno con iPhone 7 Jet Black. Lo comprerei di nuovo?

A distanza di un anno con il mio iPhone 7 Jet Black posso assolutamente dire che non lo acquisterei di nuovo. Almeno non in colorazione Jet Black! In questo articolo vi spiegherò alcuni dei difetti della colorazione Jet Black che sono apparsi, sia a me che ad altri utenti, nel corso dei mesi e sopratutto nell’utilizzo quotidiano.

Apple nel 2016 ha presentato i nuovi modelli di iPhone 7 aggiungendo una nuova colorazione, Jet Black. Non proprio una colorazione ma una finitura splendente nata da un processo di anodizzazione e lucidatura ad alta precisione in nove fasi, si legge sul sito Apple. Inoltre l’azienda di Cupertino afferma che “La superficie è dura come quella degli altri prodotti Apple anodizzati, ma con l’uso la sua brillantezza potrebbe evidenziare microscopiche abrasioni. Se questo ti preoccupa, ti consigliamo di proteggere il tuo iPhone con una delle tante custodie disponibili.”

 

Stando a quanto riferisce Apple “potrebbero” apparire microscopiche abrasioni. Abrasioni che effettivamente risultano apparire ma con l’utilizzo quotidiano e con indosso una custodia.

Ecco il mio iPhone 7 Jet Black a distanza di un anno sempre tenuto con custodia:

 

 

Beh si, il risultato è veramente sorprendente tanti puntini che hanno effettivamente rovinato la scocca ed essendo un difetto estetico non possiamo prendercela mica con Apple, d’altro canto ci avevano avvisati ” l’uso la sua brillantezza potrebbe evidenziare microscopiche abrasioni. Se questo ti preoccupa, ti consigliamo di proteggere il tuo iPhone con una delle tante custodie disponibili,” ma anche con l’uso di custodie la polvere si insedia e dà questo risultato, un risultato assolutamente non contemplato dopo la spesa di poco meno di €1.000 per il modello da 128GB.

 

A questo punto potrete pensare che il problema sia della custodia che effettivamente ha un disegno interno formato da tanti puntini e qui vi fermo. La stessa custodia è stata utilizzata su un iPhone 6 per lo stesso periodo di tempo e il risultato è: zero graffi.
Sarà quindi iPhone Jet Black “duro” come quello degli altri prodotti Apple anodizzati? A mio avviso assolutamente no.

 

Altri utenti hanno invece lamentato la scomparsa della scritta iPhone e delle scritte sotto di essa dopo l’applicazione e la successiva rimozione di una pellicola di protezione. Nell’articolo “iPhone 7 Jet Black risulta fragile quanto bello. Ne varrà la pena sceglierlo?” vi avevamo appunto mostrato cosa succede dopo la rimozione di una pellicola, ragion per cui ho pensato bene di non metterla e il risultato è stato esattamente quello che potete vedere nella foto di sopra.

 

jet black rubbing off Un anno con iPhone 7 Jet Black. Lo comprerei di nuovo?

 

A questo punto possiamo dare un nome più consono a questo dispositivo: iPhone 7 Jet Black Scratch Edition. E voi, avete acquistato iPhone 7 Jet Black? In che condizioni è la scocca del vostro iPhone? Fatecelo sapere tramite i commenti.

 

 







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Pietro Messineo

Studente in Informatica presso l'Università di Palermo è sempre stato, fin da piccolo, appassionato al mondo tecnologico e soprattutto alla programmazione. Amante dei prodotti Apple, li conosce da cima a fondo, partendo dal software per finire all'hardware. Sviluppatore incallito con svariate app pubbliche in App Store, la più celebre: ZTL City con svariate migliaia di download e nella TOP 10 delle app più scaricate in categoria Navigazione.
Loading...