Ormai quasi tutti hanno appreso della vittoria di Apple in una delle cause per brevetti più importante e discussa al mondo. Seppur quella che ha visto più interesse sui media, non è l’unica in corso, anzi ce ne sono molte di più.

Tornando al caso americano, sempre sul suolo degli stati uniti si sta battagliando con una causa parallela a quella vinta, con la quale la mele torna alla carica con la richiesta di blocco delle vendite del Galaxy S III e altri dispositivi.

Nella causa parallela che è iniziata a Febbraio (contro Samsung e Motorola) Cupertino ha inserito inizialmente nell’elenco di dispositivi da bandire il Galaxy Nexus, più altri 17 device.

Ora, a distanza di mesi, Apple aggiorna la lista e, probabilmente forte del verdetto di qualche settimana fa, ci infila anche il Galaxy S III. Ma non solo, fra le varie aggiuntine fa capolino anche il Galaxy Note.

Insomma, la battaglia è solo all’inizio, con Apple che dichiara che Samsung “contina ad inondare il mercato con prodotti copiati”, mentre la coreana si limita a risposte che incolpano Apple di “ricorrere alle azioni legali piuttosto che alla competizione sul mercato”.

Advertise