Apple rimanda a Foxconn ben 8 milioni di dispositivi difettosi

Foxconn Apple rimanda a Foxconn ben 8 milioni di dispositivi difettosi

L’iPhone 5 è stato uno dei melafonini più complessi da assemblare di sempre per la Foxconn, tanto probabilmente da far subire un danno all’azienda per 1,6 miliardi di yuan (250 milioni di dollari) a causa di difetti, sia di natura fisica che funzionale dei dispositivi.

A rivelarlo è una fonte anonima, probabilmente un dipendente, al China Business (citata successivamente dal sito The Register) che sostiene che ben 8 milioni di dispositivi (di cui non specifica la versione) assemblati da Foxconn non avrebbero superato lo standard qualitativo di Apple e siano tornati alla base, probabilmente per esser ricondizionati.

Questa indiscrezione si accavalla ad un’altra, secondo la quale Apple starebbe riscontrando numerose difficoltà nell’inserire il sensore per le impronte digitali all’interno del prossimo modello di iPhone, il 5s, facendo così ritardare la sua commercializzazione anche di un paio di mesi. Che sia dunque l’iPhone 5s lo smartphone ritornato in fabbrica perchè difettoso?

Foxconn si è celata dietro un “no comment” ma ha promesso di indagare in merito e di rendere noto alla stampa qualora quanto rivelato corrispondesse a verità.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Eva Pellizzari

Eva Pellizzari è il lato femminile di Italiamac, appassionata di Social Media Marketing, Tecnologia e ovviamente Apple. Online le piace farsi chiamare Eva Starz. E’ costantemente alla ricerca di novità tecnologiche e prova con curiosità tutti i nuovi servizi digitali che compaiono continuamente sulla rete.

Eva segue anche i Social Network di Italiamac, la sua carriera conta la collaborazione come Social Marketing Expertise per l’agenzia MacPremium e player di Buzz e Deep Marketing per l’agenzia RealTime.

La nostra Eva Starz, oltre ad essere una blogger da diversi anni, è una esperta di contest e non perde occasione per testare le iniziative che ogni giorno vengono lanciate sul web e sui social network per scoprirne metodologie e funzionamenti, avendo sempre le antenne sintonizzate su tutto quello che le aziende propongono in rete.

Loading...