In un intervista per il Good Morning Britain, Barbra Streisand ha rivelato di aver chiamato una volta Steve Jobs per avere una consulenza tecnica.
“Non riuscivo a capire una cosa sul mio computer e nessuno sapeva aiutarmi, nessun informatico, così mi sono detta, ‘Posso parlare con Steve Jobs al telefono?'” ricorda l’artista. A quanto pare è riuscita a parlare con Jobs, ma neanche lui riuscì a darle una soluzione.

“Gli ho chiesto di questo problema e non riusciva a venirne fuori neanche lui,” continua. ” Mi ha passato il suo informatico, il quale non riusciva neanche esso ad aiutarmi. È stato tutto molto divertente.”

Non è la prima volta che Streisand ha menzionato di aver rapporti diretti con chi amministra Apple. Ad inizio mese, la cantante si era offesa di come Siri pronunciasse il suo nome, nonostante abbia utilizzato la funzione di training. Per ovviare al problema ha chiamato direttamente Tim Cook al cellulare, il quale si è messo a disposizione dicendole che risolverà il problema al più presto possibile.

Di certo quando si è famosi si possono risolvere problemi in un batter d’occhio, problemi che noi comuni mortali non potremmo risolvere in questo modo.

 

Anche Tim Cook, di recente, ha rivelato durante un intervista al Washington Post di aver chiamato il CEO della Goldman Sachs, Lloyd Blankfein, e l’ex-presidente Bill Clinton per chiedere la propria opinione prima che il Governo degli Stati Uniti si esprimesse sulle investigazioni effettuate in merito alle tasse di Apple del 2013.

Insomma se siete qualcuno che conta qualsiasi porta sarà aperta, anche cambiare l’accento con cui pronuncia Siri il vostro nome.

Advertise