La nuova Apple TV viene spedita con il Siri Remote, ovvero un telecomando con il quale si può interagire con Apple TV vocalmente. Ahimè però, solo 8 lingue e di conseguenza 8 paesi sono supporti: Inglese (Australia, Canada, Regno Unito e Stati Uniti), Tedesco (Germania),Francese (Francia),Spagnolo (Spagna) e Giapponese (Giappone).Perché? Prima di tutto, Siri su iPhone, iPod ed iPad è supportato in ben 29 paesi, offrendo così una serie di feedback vocali per gli utenti.

Stando ad un intervista condotta dal blog MacPrime con diversi project manager di Apple TV, questo problema relativo alla lenta adozione è dovuto a diversi accenti nella pronuncia di nomi degli attori, film e produttori nei vari paesi. Ma resta assodato che Apple sta già lavorando per rendere Siri disponibile in moto altri paesi tra cui anche l’Italia.

apple tv siri show me something new Ecco perché Siri su Apple TV è disponibile solo in 8 paesi

A rendere più complicato l’aggiunta e l’implementazione di Siri nelle varie lingue è proprio Hollywood, madre patria di tutti o quasi i film più famosi. Molti dei film, se spostati di paese in paese, riportano dei cambiamenti nei titoli, cambiandone la corretta pronuncia da regione a regione.

Questa differenza di fonetica è la causa principale della scelta da parte di Apple di limitare Siri in determinati paesi. Un po’ com’è accaduto con l’uscita di iPhone 4S con l’implementazione di Siri in solo pochi paesi.

In ogni caso, la spiegazione di Apple per la limitazione del supporto di Siri sarebbe plausibile, ma non totalmente logico. Più importante è invece sapere che Apple sta lavorando per implementare ed espandere le lingue nel minor tempo possibile.

Immagini tratte da iDownloadBlog

Advertise